Luoghi da visitare

L' Abruzzo è una terra tutta da scoprire che fa della varietà dei paesaggi il suo punto di forza. Non a caso lo stemma della Regione è uno scudo italico suddiviso in tre fasce trasversali: bianco, come le vette delle montagne innevate; verde, come le dolci colline dell' entroterra e blu, come il mare. Colpito duramente dal terremoto nel 2009 e nel 2016, l' Abruzzo sta poco a poco risorgendo, e il suo fascino è rimasto immutato per i turisti e i viaggiatori.

MARE in ABRUZZO

La costa adriatica, soprattutto nel litorale della provincia di Chieti, offre angoli incantevoli, anfratti nascosti e spiagge per ogni gusto. L' area marina è conosciuta come Costa dei Trabocchi, per le spettacolari palafitte da pesca lungo il litorale. La costa più a settentrione comprende spiagge famose e molto frequentate come Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Alba Adriatica (con la sua famosa spiaggia d' argento), Tortoreto Lido, Pineto e Montesilvano. Qui troverete spiagge ampie e sabbiose, dotate di tutti i servizi e stabilimenti balneari, ideali anche per famiglie e bambini.

TERAMO

Teramo è una città antichissima, centro importante già in epoca romana e poi nei secoli del medioevo. Molto ricco di monumenti è il centro storico e l' antico borgo medievale in cui è possibile visitare i resti della città romana con l' anfiteatro, il Duomo di Santa Maria Assunta e San Berardo, le sue belle piazze, il borgo medievale del Castello Della Monica e tanto altro.

CIVITELLA DEL TRONTO

Civitella del Tronto con la sua maestosa fortezza è uno dei borghi più belli d' Italia. La fortezza di Civitella è una delle opere di ingegneria militare più imponenti d' Europa, a lungo caposaldo del Regno di Napoli e custodisce un bel museo delle armi. Il centro storico è ricco di monumenti e curiosità tra cui la Ruetta, secondo molti la via più stretta d' Italia.

ATRI ed il suo ORO NERO

Atri si trova nelle colline vicino Roseto degli Abruzzi ed è una delle città più antiche della regione. Ha un centro storico incantevole, dove ci si può perdere tra palazzi signorili, monumenti restaurati e piccoli vicoli detti rue. Piazza Duomo è l' Elegante cuore del borgo e ospita il Teatro Comunale. Esplorando Atri non si può non assaggiare il suo Oro Nero, la liquirizia, venduta in mille forme in ogni bottega, è il tipico prodotto locale che veniva prodotta da frati domenicani sul territorio fin dal Medioevo.

L' AQUILA

La città capoluogo della regione è ricca di fascino e storia, dopo il terremoto del 2009 che ne ha depurtato l' antico splendore, la città è in ripresa. Il simbolo che la rappresenta è la famosissima "Fontana delle Novantanove Cannelle" realizzata nel 1272 per commemorare i 99 casali che secondo la tradizione hanno dato vita alla città dell' Aquila. Molto interessante è il museo Nazionale d' Abruzzo.  Poco distante dal centro, su un' altura, si scorge la Basilica di Collemaggio con la sua spettacolare e particolare facciata in pietra bianca e rosa, i tre rosoni e i portali riccamente decorati.

PARCO NAZIONALE D' ABRUZZO, CAMPO IMPERATORE, ROCCA CALASCIO

IL Parco Nazionale D'Abruzzo, Lazio e Molise, istituito nel 1922, è tra i più antichi d' Italia che custodisce alcune delle specie animali più rappresentative in Italia tra cui l' orso bruno marsicano, il lupo e il camoscio d' Abruzzo. L' ente parco ha sede a Pescasseroli, uno dei borghi più belli, città natale di Benedetto Croce nel 1866. All' interno del parco, Campo Imperatore, denominato dal grande alpinista Fosco Maraini il "piccolo tibet", è un vasto altopiano di origine glaciale e carsico-alluvionale che riuscirà a sbalordirti in ogni stagione dell' anno. L' altopiano nella storia è stato lo scenario di diversi avvenimenti tra cui la prigionia di Benito Mussolini all' Hotel Campo Imperatore. Ai limiti di questa cittadina troverete lo splendido borgo di Santo Stefano di Sessanio e Rocca Calascio.

GROTTE DI STIFFE

Le Grotte di Stiffe sono nel comune di San Demetrio ne' Vestini. La loro formazione carsica ha origine circa 600.000 anni, un lungo inesorabile lavoro dell' erosione dell' acqua che ha reso le Grotte alcune tra le più affascinanti d' Italia con le loro meravigliose formazioni calcaree di stalattiti e stalagmiti.

GOLE DI CELANO

Celano, a circa un' ora d' auto da l' Aquila, è una splendida cittadina della Marsica che accontenterà gli amanti della storia, dell' archeologia e della natura. Poco distante dalla città potrai addentrarti nelle Gole di Celano dove il torrente La Foce ha scavato dei profondi e spettacolari "canyon" dove poter osservare piante e animali in via d' estinzione e soprattutto uccelli, come nibbi e aquile reali. Sempre nella Marsica infine, è possibile visitare l' importante parco archeologico di Alba Fucens antica città italica poi romana che conserva tra l' altro uno splendido anfiteatro romano.

LAGO DI SCANNO

Il lago di Scanno, noto per le sue acque blu profonde e la sua caratteristica forma di Cuore, nasce nella provincia dell' Aquila a 100km a sud dal capoluogo ad oltre 900 metri sul livello del mare. La natura incontaminata e la quiete delle sue acque fanno da cornice alla vicina cittadina di Scanno, tra i borghi più belli d' Italia. Scanno è paese sospeso nel tempo, ricco di tradizioni artigiane come quella orafa e del merletto, e di specialità gastronomiche uniche. Nei mesi estivi potrai assistere a diverse feste tra cui quella del "corteo nuziale tradizionale", dove le ragazze del paese indossano l' abito della tradizione ancora oggi usato quotidianamente dalle donne anziane del paese.

ASOLI PICENO

Per concludere, al confine con le Marche, la meravigliosa Ascoli Piceno, importante città industriale di antichissima origine costruita interamente in travertino. Famosa soprattutto per la sua cucina e le sue fattezze, possiede uno dei centri cittadini più ammirati e preziosi della regione. La piazza principale di Ascoli, Piazza del Popolo, su cui si affacciano la Chiesa di San Francesco, il Palazzo dei Capitani, case medievali e portici, è una delle piazze più belle d' Italia. In Piazza del Popolo è obbligatoria una sosta nello storico Caffè Meletti per gustare un bicchierino di Anisetta, specialità della casa. 

COSA MANGIARE IN ABRUZZO

Le bellezze dell' Abruzzo sono ancora tante, sparse tra i monti, i boschi, i borghi e le coste. Eccezionale anche la gastronomia, la grande ed importantissima tradizione della pasta, i salumi ed i formaggi ovini e bovini e la grande varietà di frutta e verdura. L' Abruzzo è la regione dei confetti e dello zafferano e soprattutto, dell' ottimo e pregiatissimo vino Montepulciano d' Abruzzo.